[001] Dieci Inverni

I
Dieci Inverni
a Liana B. e Rossella M.

I dieci primi chi se li ricorda
inverni più? Soltanto e sempre sono
bianche distese immense che gli abeti
trapungono di verde, sono quieti

 

declivi e saliscendi, scale a corda
tra un senso e l’altro che, poi, sono
gettate via, fiori di Bach segreti,
racchiusi in stanze senza più pareti;

 

sono storie successe, scancellate
a casaccio dal tempo, che rimpiazza
quel che era vero con la sua figura

 

astratta, in cui si perdono innevate
strade d’Abruzzo che la Bora spazza,
templi di dèi, sacelli di paura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *